Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Ferrarese: “Ricordo ancora la finale play-off persa contro il Citta…”

Il doppio ex dell’incontro in programma stasera si rammarica ancora per la promozione sfumata nel 2008

Tra i tanti doppi ex di CittadellaCremonese ce n’è uno che non solo ha giocato in entrambe le squadre, ma che ha anche ben in mente un (brutto) ricordo legato al confronto tra le due squadre: stiamo parlando di Claudio Ferrarese, ex centrocampista suo malgrado tra i protagonisti della mancata promozione in Serie B del 2008.

Raggiunto dai nostri microfoni, l’attuale d.s. del Sona (ultimamente salito alla ribalta per il colpaccio Maicon) ci ha quindi presentato la gara in programma stasera, ma non solo. Di seguito, dunque, la nostra intervista esclusiva al dirigente scaligero.

Domani si affronteranno Cittadella e Cremonese: cos’hanno significato queste due squadre per Claudio Ferrarese?
«A Cittadella sono arrivato che ero un ragazzino: il Verona mi mandò lì in prestito per fare esperienza e ricordo che fu un’ottima annata e che giocammo un buonissimo calcio. Ho un buon ricordo di quell’esperienza, anche perché trovai una società seria e organizzata. Discorso simile per Cremona: anche lì ho trovato una società importante e sono stato bene. Purtroppo però non dimenticherò mai la finale dei play-off persa proprio contro il Cittadella, anche perché, dopo aver vinto all’andata, abbiamo buttato via la promozione al ritorno…».

Da d.s., come giudica il mercato invernale della Cremo?
«In questa sessione sono arrivati nomi importanti e un cambio di allenatore, un fattore quest’ultimo che solitamente porta entusiasmo. Con questa rosa credo comunque che la Cremo possa tranquillamente tirarsi fuori dai bassifondi della classifica, anche se nulla è mai scontato…».

Che partita dobbiamo aspettarci?
«Il Cittadella è una squadra forte e che segna tanto, infatti naviga nelle parti alte della classifica e ormai più che una mina vagante è una certezza della categoria. La Cremo invece è in ripresa: difficile fare pronostici, è davvero una partita “da tripla”».

Chiudiamo con una domanda sul grande colpo del suo Sona: come va con Maicon? Com’è gestire una superstar in Serie D?
«Maicon si sta ambientando molto bene e ha già giocato la prima partita: è stato fermo per un po’ e quindi è un po’ giù di forma, però è normale… Sicuramente comunque è un colpo che ci inorgoglisce e che ci dà grande risalto: ormai tutti conoscono il Sona! (ride, ndr)».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CREMONA su Sì!Happy

Altro da Esclusive