Resta in contatto

News

Di Carmine: “Serie B strana ma noi non ci poniamo limiti”

L’attaccante della Cremonese è stato intervistato dalla Cremonese: la sua avventura in grigiorosso e la sua carriera i temi principali

Samuel Di Carmine, attaccante della Cremonese, ha parlato della sua avventura in grigiorosso e della sua carriera alla Gazzetta dello Sport, ecco le sue parole:

SERIE A. “L’obiettivo è sempre quello ovvero la promozione. Cremona è una piazza bellissima e la Cremonese ha una proprietà e una struttura importanti. Mi hanno voluto a tutti i costi. La Serie B è strana: non puoi fare calcoli, porti degli obiettivi e guardare la classifica”. 

PROMOZIONE. “E’ presto da dire perché con due vittorie sei in alto e con due KO scendi in coda. L’inizio di campionato è stato buono, stiamo crescendo e il gruppo è molto forte. Non ci poniamo limiti”. 

EPISODIO. “Non ho ancora trovato la fontana per festeggiare come ho fatto a Verona. Devo stare attento, però, perché quella volta mi diedero la multa”.

CONTRIBUTO. “Non sono arrabbiato. Ho già dimostrato che potevo fare la A e adesso devo dimostrare chi è veramente Di Carmine aiutando la Cremonese a raggiungere l’obiettivo”. 

GOL. “Nella scorsa stagione tra Hellas e Crotone non è andato bene. A Cremona ho avuto ancora qualche intoppo. Il gol mi ha liberato”. 

CONCRETIZZAZIONE. “Dobbiamo segnare di più e concretizzare meglio le azioni create. Dobbiamo lavorare da squadra e negli ultimi 20 metri dobbiamo metterci tutti qualcosa di più”. 

CIOFANI. “Dal primo giorno che sono arrivato a Cremona mi sono trovato bene con Daniel. Mi ha aiutato tanto ad inserirmi nel gruppo. Sto bene con lui e mi piacerebbe giocarci insieme in campo. Siamo diversi e potremmo completarci se il mister lo vorrà”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News