Calcio Cremonese
Sito appartenente al Network

Jaime Baez, un uruguaiano per l’attacco

In mattinata i grigiorossi hanno ufficializzato il quinto colpo dell’era Braida: ecco il sudamericano classe ’95

Jaime Baez è un nuovo giocatore della Cremonese. Altro regalo di Ariedo Braida a Fabio Pecchia dopo gli arrivi di Bartolomei, Carnesecchi, Colombo e Coccolo.

Ma chi è il quinto rinforzo dei grigiorossi? Andiamo a scoprirlo insieme.

CARRIERA. Jaime Baez nasce il 25 aprile 1995 a Montevideo in Uruguay. La sua carriera calcistica comincia nelle file della Juventud de Las Piedas dove colleziona 69 presenze, 16 reti e 10 assist tra il 2013 e il 2016. Dopo una breve parentesi al Defensor, nella stagione 2016 lascia l’Uruguay e si trasferisce in Europa, più precisamente in Italia, alla Fiorentina. In viola viene aggregato alla primavera prima di essere girato al Livorno con cui esordisce in Serie B e ottiene 13 presenze. La sua esperienza in cadetteria continua, poi, con la maglia dello Spezia: in Liguria l’uruguaiano colleziona 24 presenze e un gol. A fine stagione un nuovo cambio: Baez lascia lo Spezia e si trasferisce a Pescara dove, però, non incide giocando solo 14 partite e segnando solo un gol. A fine stagione l’uruguaiano saluta i “Delfini” e va al Cosenza. Qui l’ala sinistra fa molto bene con 25 presenze e un gol. Il giovane si riconferma nella stagione successiva dove colleziona 36 presenze e 6 gol. Reti che hanno permesso al Cosenza di salvarsi.

RUOLO. Nella sua carriera Baez ha ricoperto tutti i ruoli offensivi: punta, seconda punta e ala sempre con risultati positivi. Ma la posizione preferita dall’uruguagio è quella di attaccante esterno sinistro o trequartista in un trio, posizione dalla quale può accentrarsi e cercare il tiro con il destro. Perfetto nel modulo utilizzato da Pecchia ovvero il 4-2-3-1 come trequartista oppure ala nel 4-3-3.

CARATTERISTICHE TECNICHE. Il ragazzo classe ’95 è alto 1,78cm per 78kg, è dotato di una buona tecnica, è veloce e bravo a fare assist e ha una grande fisicità. Altre caratteristiche tecniche sono la freddezza sotto porta, un destro potente e la tipica “Garra” sudamericana che lo rende utile anche in fase di non possesso. In patria viene accostato al connazionale Luis Suarez ma ricorda anche Javier Hernandez detto Chicharito.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

In 9 partite arbitrate dal fischietto leccese i grigiorossi hanno conquistato 5 successi e 4...

L'1-0 finale contro il lecco vale una sostanziale promozione per tutta a squadra anche se...

Allo Zini i grigiorossi faticano ma vincono grazie al gran gol di Castagnetti sapendo soffrire...

Dal Network

La Cremonese fa il bello e il cattivo tempo: un Brescia inguardabile viene trafitto tre...
Contro la Cremonese Belingheri ha in mente di apportare qualche modifica, ma avendo poco tempo...
Le scelte del mister bresciano in vista dell'impegno di domani contro la Cremonese, valido per...
Calcio Cremonese