Calcio Cremonese
Sito appartenente al Network

Stroppa: “Contro il Modena sarà un match molto complicato”

Le parole del tecnico grigiorosso Giovanni Stroppa alla vigilia del match di domani contro il Modena

La Cremonese si appresta ad affrontare l’ultimo impegno casalingo di questo 2023. Domani, infatti, allo Zini i grigiorossi si sfideranno con il Modena (fischio d’inizio alle 14). Oggi, l’allenatore dei lombardi Giovanni Stroppa ha presentato in conferenza stampa la partita contro gli emiliani di Paolo Bianco.

Le parole di Stroppa. 

VOGLIA DI RISCATTO DOPO LA SCONFITTA CONTRO LA FERALPISALÒ. “Sì, dopo la sconfitta di sabato scorso la squadra è tornata a lavorare molto bene e abbiamo preparato al meglio la sfida di domani. Affrontiamo una squadra forte, imprevedibile e bella da vedere. Sarà un match molto complicato”.

CHE GARA SI ASPETTA. “Oltre all’imprevedibilità in entrambe le fasi, il Modena è una squadra che ha elementi e idee. Sarà una sfida bella da affrontare, direi affascinante. Loro sono verticali, hanno palleggio e sanno aggredire con forza i portatori di palla. Ma allo stesso tempo anche noi abbiamo palleggio e verticalità e dovremo essere bravi a portare la gara dalla nostra parte vincendo i duelli e sfruttando gli episodi a nostro favore”. 

LA CREMONESE FATICA A CONCRETIZZARE. “Bisogna tornare a fare le cose che sappiamo fare. Al di là del singolo dato numerico, la squadra ha sempre creato molte occasioni da gol e deve essere più incisiva. Mi basterebbe un 1-0 con un tiro in porta ai fini del risultato, ma dobbiamo fare la prestazione ed essere più bravi rispetto alle ultime uscite e dobbiamo concretizzare le occasioni che riusciamo a creare nel corso della partita”.

LA POSSIBILE COPPIA CODA-OKEREKE. “Tutto è possibile. Spero che Coda torni a fare gol, come ho già detto più volte se la squadra continuasse a fare punti e lui continuasse a segnare, di problemi non ce ne sarebbero. Arriviamo ad attaccare la porta con tanti giocatori, dobbiamo migliorare anche nello score di qualcun altro ma non lo vedo come un problema principale”.

LE CONCLUSIONI CHE HA TRATTO DOPO LA SCONFITTA DI SABATO. “Nel secondo tempo siamo stati confusionari, nonostante un dominio maggiore abbiamo sbagliato tanto nei cross e nelle conclusioni verso la porta. Dal campo non mi ero reso conto del numero elevato di conclusioni e questo è un indice delle sensazioni che a caldo ci ha lasciato la gara. Il primo tempo non è stato all’altezza, ma siamo comunque arrivati quattro volte al tiro costringendo Pizzignacco a fare una parata eccezionale su Sernicola. Probabilmente siamo abituati ad una Cremonese più dominante, ma in ogni caso è stata una prestazione non all’altezza. Ora ripartiamo, questa settimana la squadra è tornata ad allenarsi come sempre”.

SUL CALCIOMERCATO INVERNALE. “Sono molto soddisfatto della rosa che ho a disposizione, ho altri pensieri in questo momento. È troppo importante fare bene e dare continuità in queste due partite che concludono l’anno. Al mercato ci penseremo successivamente”.

LE CONDIZIONI DI ZANIMACCHIA. “Zanimacchia si allena da due giorni con noi, ma domani non lo vogliamo rischiare. Gli esami clinici hanno escluso lo stiramento, lui è stato bravo a fermarsi in tempo e lo avremo a disposizione per la trasferta di Palermo”. 

SODDISFATTO DELLA FORMA FISICA DEI SUOI GIOCATORI. “Quando ci sono partite ravvicinate le ripercussioni fisiche e atletiche si verificano nel terzo match, che in questa situazione non c’è. Abbiamo giocato un tempo contro il Venezia, la squadra più atletica e fisica del campionato, rispondendo molto bene, e in altre sfide abbiamo mostrato una condizione atletica eccellente. Credo che il campo di Piacenza abbia condizionato molto la partita, non ci permetteva di avere fluidità nel gioco espresso con la palla al piede”.

GLI INDISPONIBILI DI DOMANI. “Per domani sono indisponibili Tsadjout, Buonaiuto, Zanimacchia, Brambilla e Rocchetti. Felix potrebbe diventare una risorsa nel corso della gara, si è allenato poco con noi e l’ho inserito sabato come esterno, ma lo vedo anche davanti come riferimento offensivo. Deve entrare in un contesto ordinato e organizzato”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Grigiorossi in campo all'indomani della vittoria di Genova per svolgere una seduta di allenamento ...
La nostra moviola sull'arbitraggio del signor Prontera durante il match di ieri sera tra Sampdoria...

Dal Network

Grande rammarico in casa rosanero per la partita dello "Zini" che ha visto il Palermo...
Il tecnico rosanero conferma l'impianto di gioco delle ultime uscite con Aurelio sulla fascia sinistra...
Calcio Cremonese