Calcio Cremonese
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ballardini: “Mi aspetto una grande gara da parte nostra”

Il tecnico della Cremonese Davide Ballardini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della semifinale contro la Fiorentina

Davide Ballardini, allenatore della Cremonese, ha tenuto la conferenza stampa alla vigilia della semifinale d’andata di Coppa Italia contro la Fiorentina.

Le sue parole.

COME AFFRONTA QUESTA PARTITA LA CREMONESE. “Domani mi aspetto una conferma di quanto visto in passa: una gara fatta bene, giocata con personalità, con voglia di mettere in difficoltà gli avversari quando abbiamo la palla e quando non l’abbiamo di far giocare male la Fiorentina. La Coppa Italia è certamente una bella vetrina per noi, ce la siamo guadagnata perché quando elimini Napoli e Roma hai dei grandi meriti. Ma serve una grande partita, perché contro la Fiorentina se non fai una grande partita rischi di fare una pessima figura. Purtroppo non possiamo contare su Okereke, Ferrari, Chiriches e Acella”.

SULLA SFIDA CONTRO L’ATALANTA. “Gli errori contro l’Atalanta? La squadra forte è quella che rimedia all’errore fatto. In occasione del primo goal dovevamo essere posizionati meglio col difensore centrale e con uno dei due mediani. L’errore c’è, ma se copri meglio il campo l’errore viene rimediato dalla posizione corretta dei compagni in campo”.

TUTTO ESAURITO ALLO ZINI. “Chi ci tiene a noi mostra grande spettacolo; ogni volta che, prima di iniziare la gara, guardo lo stadio o la Curva Sud, porca miseria, sento una carica che mi spinge a chiedermi com’è possibile non avere la fiamma alta con delle persone che ti sostengono e ti incitano dal primo secondo fino all’ultimo. Non puoi farne a meno. Grande spettacolo sugli spalti, e anche per questo dovremo fare una grande prestazione in campo per i nostri tifosi”.

SULLA FIORENTINA. “Basta vedere la rosa per capire la grande qualità dei suoi giocatori come Castrovilli, Bonaventura, Amrabat, Barak. Quelli che giocano son buoni, e sono buoni anche quelli che stanno in panchina. A noi non ci interessa chi è il nostro avversario. Per noi è importante fare la prestazione. Se noi facciamo una buona prestazione davanti al nostro pubblico con un’attenzione e un’intensità che servono contro queste grandi squadre non abbiamo rimpianti. Serve una grande prestazione dal punto di vista dell’attenzione e dell’intensità. Loro hanno vinto li l’ultima partita contro l’Inter a San Siro e stanno attraversando un ottimo periodo. Se facciamo quello che sappiamo fare allora possiamo giocarcela. Quando abbiamo dei cali di attenzione diventiamo più fragili di altri. Contro i viola in campionato abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità”.

SU CIOFANI. “Ciofani è sempre importante.Per l’uomo che è, per il carisma e le qualità che ha. È importante quando gioca dall’inizio, quando entra, durante la settimana. È un esempio per i compagni.”

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Scopriamo insieme il bomber della squadra di mister Pavesi Uno dei protagonisti della storica promozione...

Johnsen salterà la sfida contro la sua ex squadra, Tuia e Ravanelli lavorano a parte...

Cremonese in campo questa mattina al Centro Sportivo Arvedi per svolgere una seduta di allenamento ...

Dal Network

Brighenti potrebbe tornare titolare. Tutti i ballottaggi in casa giallorossa...
"Ci accomuna il possesso palla, ma i nostri principi sono diversi da quelli dei grigiorossi"...
L'allenatore rossoverde nel dopogara: "Bravi tutti, a partire da Vitlai e Favilli a tutti gli...

Altre notizie

Calcio Cremonese