Calcio Cremonese
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Penna in Trasferta, Laffranchi (Radio Bruno): “Brescia confuso, Cremonese entusiasta”

Il collega, raggiunto dai nostri microfoni, ci ha presentato la sfida dal punto di vista delle Rondinelle

Non si respira una grande aria in casa Brescia: le Rondinelle, reduci dall’ennesimo cambio in panchina della gestione Cellino, sono infatti in crisi di risultati e di identità, inoltre arrivano da un focolaio interno di Covid che ha a lungo falcidiato la rosa fino a ieri diretta da Lopez.

A confermarci questa impressione è Nicola Laffranchi, giornalista di Radio Bruno, al quale in occasione della nostra consueta Penna in Trasferta abbiamo chiesto di introdurci un po’ la partita dal punto di vista bresciano. Di seguito, dunque, la nostra intervista al collega.

Il Brescia che arriva al match appare in grande difficoltà… 
«Alla partita arriva un Brescia confuso, con il morale a terra e con tante assenze a causa del mini focolaio di Covid scatenatosi due settimane fa. La vittoria manca ormai da un mese e l’obiettivo “ritorno immediato in Serie A” proclamato nella pausa estiva è stato riposto momentaneamente nel cassetto dei sogni…».

Si arriva da un cambio di allenatore: era necessario o è stata la solita “cellinata”?
«Il cambio allenatore credo sia l’ennesima “cellinata”. Purtroppo credo che il presidente stia trasmettendo poca serenità con queste scelte: pensiamo a Delneri che doveva essere direttore tecnico, poi è stato nominato allenatore e alla fine è stato esonerato dopo due partite. Lopez, soprattutto nelle ultime due partite, non ha potuto fare molte scelte a causa dei tanti assenti, anche se comunque il Brescia con la sua guida non è che brillasse più di tanto… Nutro seri dubbi che anche il prossimo allenatore, probabilmente Dionigi, possa durare a lungo. Inizio anche a dubitare che a Brescia si vedranno allenatori bravi e di personalità nel prossimo futuro prossimo: allenatori liberi e di livello come D’Aversa, Semplici o Rastelli credo ci pensino due se non tre volte prima di accettare di venire. In sostanza credo che Cellino tenti troppe scommesse per la panchina».

La Cremonese ha trovato la prima vittoria in campionato: che squadra ti aspetti?
«Mi aspetto una Cremonese sulle ali dell’entusiasmo. La vittoria ottenuta nell’ultimo turno di campionato può dare quella spinta in più alla squadra allenata da Bisoli che peraltro, viste le individualità che ha, non è certamente una formazione che deve lottare per la salvezza».

Che partita ti immagini?
«Mi aspetto che la Cremonese faccia la partita contro un Brescia un po’ spaesato visto che si presenterà allo Zini di fatto senza allenatore. I favori del pronostico sono per i grigiorossi».

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Anche mister Stroppa finisce sul banco degli imputati dopo il pareggio col Catanzaro che significa...
In attacco, mister Stroppa ha preferito la coppia Vazquez-Tsadjout che, però, non è riuscita ad...

I grigiorossi conquistano solo un punto contro i calabresi. Diversi errori ma anche qualche bella...

Dal Network

Brighenti potrebbe tornare titolare. Tutti i ballottaggi in casa giallorossa...
"Ci accomuna il possesso palla, ma i nostri principi sono diversi da quelli dei grigiorossi"...
L'allenatore rossoverde nel dopogara: "Bravi tutti, a partire da Vitlai e Favilli a tutti gli...

Altre notizie

Calcio Cremonese